Archivi tag: Web

SKANNER evolve…ecco le novità e alcune anticipazioni!

SKANNER.IT, la piattaforma digitale delle informazioni immobiliari, cresce, si evolve.

SKANNER.IT offre una nuova user experience agli utenti, grazie ad una intuitiva navigazione su mappa, rende possibile esplorare il territorio ed accedere alle informazioni immobiliari ufficiali ed avere la fotografia delle caratteristiche economiche, demografiche e sociali del territorio.

Oggi sono disponibili nuovi servizi immobiliari che consentono di effettuare indagini patrimoniali approfondite con la valutazione del patrimonio immobiliare.

Finalmente l’Estratto di Mappa prende vita, su SKANNER è georeferenziato sulle mappe di Google. Grazie alla georeferenziazione degli estratti mappa è possibile effettuare un’indagine visiva accurata, per esempio identificare la posizione di un terreno e verificare la sua attuale coltura e reale qualità, oltre a conoscere i suoi confini e il territorio circostante (es. strade di accesso allo stesso, qualità dei terreni limitrofi,…).

Abbiamo inserito anche l’accesso a tutti i Servizi Informativi completi, con l’accesso alle Camere di Commercio italiane e alla banca dati della Conservatoria dei registri Immobiliari.

Infine con un semplice clic è possibile ottenere il Titolo, l’atto completo in originale  depositato dal notaio.

SKANNER è stato pensato per rispondere alle esigenze di diversi attori del mercato:

  • Per la Banca è la soluzione digitale Fintech, innovativa per fidelizzare i clienti con consulenza e informazioni tempestive. Skanner è anche la piattaforma web per l’Ufficio Fidi e il Legale supportando le attività di valutazioni pre-fido o analisi delle posizioni post-fido.
    Skanner è di interesse anche per l’ufficio sviluppo per le attività di sviluppo commerciale.
  • Per l’Agenzia Immobiliare, Skanner è il portale, che con unico accesso, consente di accedere alle informazioni necessarie allo svolgimento dell’attività di intermediazione, partendo dalla conoscenza delle proprietà di un soggetto, ai dati ufficiali di un immobile, fino alle stime e valutazioni di fabbricati e terreni.
  • Per il Professionista, (Commercialista, Avvocato, Amministratore di Condominio, Mediatore Creditizio) Skanner è lo strumento a supporto dell’attività giornaliera capace di generare un reale vantaggio competitivo.
  • Per il Privato, verificare online il valore di compravendita dell’immobile di proprietà o di interesse, ottenere i documenti ufficiali in tempo reale

E come promesso vi facciamo alcune anticipazioni su SKANNER, a breve saranno disponibili agli utenti registrati anche questi nuovi servizi:

  1. Report per individuare la Residenza del Proprietario e quindi poter procedere facilmente nel contatto
  2. Monitoraggio Catastale, l’immobile di interesse viene inserito in Monitoraggio e qualsiasi variazione catastale viene tempestivamente segnalata. Servizio prezioso per la gestione degli immobili “in esclusiva”

SKANNER nasce dalla decennale esperienza di AIM nel settore delle Credit Information e Real Estate. Sono numerosi i servizi realizzati da AIM a supporto di indagini patrimoniali dedicati a soddisfare le esigenze informative dei propri clienti: agenzie di informazioni commerciali, società di recupero crediti, NPL players.

——–>  Vedi presentazione SKANNER! <———-

REGISTRATI subito su WWW.SKANNER.IT per ricevere le chiavi di accesso ed iniziare subito la PROVA GRATUITA.

Il vero significato di INNOVARE

Il vero significato di INNOVARE è, per noi, migliorare un prodotto o un servizio sulla base del bisogno espresso dal cliente, dando al risultato ‘finale’ un valore aggiunto, che permetta di guadagnare competitività nel mercato.

Vi sono due tipi di innovazioni:

  1. innovazioni incrementali, che consistono in un miglioramento o in un adattamento di una tecnologia già esistente
  2. innovazioni radicali, che comportano una rottura con la tecnologia disponibile in precedenza.

Ed ecco che la nostra piattaforma WorkArea @commerce si è innovata: ha una nuova interfaccia grafica “Windows Like”. Questo cambiamento non è semplicemente una questione estetica ma può cambiare significativamente la produttività!

L’interfaccia grafica di WorkArea @commerce rende più piacevole e user friendly l’ambiente per l’utilizzatore che si trova “guidato” nei servizi da richiedere grazie ai box che racchiudono servizi omogenei e un help a disposizione…un’interfaccia intuitiva e, perché no, appagante.

La nuova interfaccia grafica rende molto più semplice e rapido l’uso e il menù navigabile permette di avere una maggiore produttività.

WA_commerce_interfaccia

Non ci sono solo novità nell’ambiente di lavoro ma anche nella proposta commerciale, vi è la possibilità di acquisire Workarea @commerce con la formula di Noleggio, una modalità alternativa all’acquisto che non necessita di effettuare alcun investimento iniziale e paghi l’effettivo utilizzo, ossia il canone è lineare in base ai volumi di transazioni fatte sulla piattaforma.

Ti aiutiamo a creare il tuo business..SCRIVICI!

Social Credit System_02

In Cina il Social Credit System è realtà

In Cina il Social Credit System è realtà, non più fantascienza, perché è recente l’annuncio che sarà obbligatorio a partire dal 2020 per tutti i cittadini e le aziende cinesi.
Ogni cittadino avrà una “reputazione online” certificata per valutare la sua affidabilità e gli consentirà di accedere a prestiti, tasse agevolate e molto altro.

Ad oggi milioni di persone hanno già aderito all’iniziativa, anche se l’adesione è volontaria, e le motivazioni possono essere molteplici, ci auguriamo che prevalga l’interesse di accedere ed usufruire dei privilegi previsti per chi sarà dichiarato affidabile.

Non ci è dato conoscere le funzionalità esatte dell’algoritmo ma sono state rese note solo le linee guida che riportano alcune informazioni veramente interessanti.

Il sistema genererà un rating compreso tra 350 e 950 punti valutando cinque fattori principali:

  1. Storia Creditizia, situazione dei pagamenti di prestiti, tasse, bollette etc…
  2. Capacità di Adempimento, verifica della reale capacità del cittadino di far fronte ai suoi adempimenti fiscali, contrattuali, ecc.
  3. Caratteristiche personali, controllo delle credenziali come indirizzo, numero di telefono, ecc.
  4. Comportamento, indagine e misurazione di ogni abitudine di acquisto dei cittadini
  5. Relazioni Interpersonali, da ciò che gli altri dicono alla qualità dei post sui social

 

Social Credit System _01

 

Non sappiamo se questo Rating Personale Nazionale sul quale verranno giudicati i cittadini si espanderà in altri continenti ma il fatto che il sistema sarà gestito indirettamente da due colossi internazionali come WeChat e Alibaba ci fa molto pensare! 😉

 

Privacy e il mondo web: novità e incongruenze

Privacy e il mondo web: novità e incongruenze, è un tema molto caldo viste le nuove applicazioni che vengono realizzate per soddisfare gli utenti digitali e che risultano violare la Privacy, così si scatenano una marea di polemiche e danno la spinta alla nascita ad altre iniziative che invece lottano per tutelare l’utente.

Partiamo dalla sentenza del Garante della Privacy in merito al “Trattamento di dati personali per finalità di marketing”

Il Garante della Privacy quindi ha ribadito il divieto all’uso, senza consenso e per finalità di marketing, dei numeri di telefono pubblicati sui siti web, solitamente alla sezione Contatti.

Il fatto che detti numeri siano liberamente accessibili, non ne legittima l’uso per finalità diverse – quali il marketing – da quelle per cui sono pubblicati.

Fonte: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/export/5986406

Questa notizia ci lascia senza parole visto che il mondo non si ferma, mentre i dati reperiti sul web “devono essere verificati”, “controllati” e “non usati” nel resto del mondo nascono e si realizzano applicazioni interessanti.

A giugno è nata la Shazan dei volti denominata FindFace, una app russa che riconosce le persone attraverso una foto quindi permette di scoprire l’identità di una persona in meno di un secondo, a partire da una sua fotografia con un’affidabilità di oltre il 70%, così dichiarano!

Tranquilli, per il momento funziona solo con il “Facebook russo” ma fra quanto verrà esportata così o con modifiche?

Comunque questo è un segnale!

Naturalmente ad annunci di questo tipo seguono nuove proposte per tutelarsi, come la nascita di una spilla che rende invisibili ai Social Network.
L’idea è di un’azienda olandese: un simbolo che viene riconosciuto dal software delle fotocamere e cancella il volto di chi lo indossa, in modo che non venga condiviso senza il suo assenso su Instagram, Facebook e altre piattaforme.

Questo sistema consente quindi di oscurare automaticamente il volto di una persona quando una sua foto viene pubblicata online senza il suo consenso, così per difendere la privacy degli utenti su Internet.

Ricordiamoci che mentre i tassisti sfasciano le città per difendere un mondo che non esiste più, a Dubai VOLANO taxi drone SENZA conducente e allora, se la prenderanno con i droni?

L’innovazione non si ferma 😉

Dobbiamo quindi decidere come muoverci…non cadiamo nel pericolo maggiore!

 

La rivoluzione dei servizi online

A fine 2015 scatterà una vera e proprio rivoluzione nel modo in cui useremo i servizi online della Pubblica Amministrazione.

In questi giorni è stata annunciata la partenza di una anagrafica unica, l’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr), che prenderà il posto delle oltre 8000 anagrafi dei comuni italiani costituendo un riferimento unico e sarà a regime in tutta Italia entro 2016.

Vorrei analizzare questa notizia da due punti di vista, uno del cittadino e uno delle aziende della Business Information, settore di nostro interesse.

Per il privato cittadino porterà numerosi e significativi vantaggi, dalla minor burocrazia perchè i dati saranno centralizzati e non più sparsi nelle diverse anagrafi comunali non comunicanti tra loro, alla gestione più semplice e immediata degli aggiornamenti.

Questa Anagrafe unica, si aggiunge al nuovo Sistema di Identità Digitale (Spid), strumento principe per semplificare l’utilizzo di servizi online di diversi soggetti, pubblici e privati, anche se impiegherà due anni per entrare a regime.
Con lo Spid  i cittadini avranno gratis una identità digitale e istituzionale unica con cui accedere ad una marea di servizi: il conto corrente online, il pagamento delle tasse comunali, l’Inps e molto altro. …avremo finalmente un sistema di accesso unico, via internet, ai servizi della pubblica amministrazione.

L’introduzione di tutti questi strumenti hanno come obiettivo principale quello di far ottenere servizi digitali efficienti e utilizzati appieno dai cittadini.

Da questa cultura digitale diffusa, noi che lavoriamo nella Business Information dobbiamo cogliere le opportunità e farci trovare pronti, noi che del servizio e dell’informazione, facciamo il nostro core business.

Sarà fondamentale per le aziende offrire servizi fruibili via web, con una vista unica su tutte le fonti informative che consentano all’utente di evitare sprechi di tempo e semplifichi la lettura del dato singolo e aggregato con rapporti informativi completi.

E voi che cosa ne pensate?

Le Informazioni Commerciali, dal Codice Deontologico al Web!

È stato pubblicato nel mese di Ottobre il testo definitivo del Codice Deontologico dove vengono fissate le regole per il corretto uso dei dati sull’affidabilità commerciale per regolare un settore così importante.

Vogliamo fare alcune riflessioni insieme a voi sulle novità introdotte dal Codice sul trattamento dei dati personali effettuato a fini di informazione commerciale per valutare anche nuove opportunità di business.

Tra i numerosi punti previsti nel testo, vogliamo porre l’attenzione sulle “fonti pubblicamente e generalmente accessibili a chiunque” che possono essere usati ed estratti…è la prima volta che viene specificato in modo dettagliato e chiaro che i dati reperiti su testate giornalistiche cartacee o digitali, informazioni da elenchi telefonici, da siti web di enti pubblici o altre autorità di vigilanza e controllo possono essere trattati senza il consenso degli interessati.  Attenzione: è importante annotare sempre la fonte dalla quale sono stati estratti i dati del soggetto.

Quindi le società di informazioni devono porre sempre più attenzione alle fonti accessibili a chiunque.
Ma il mondo web e i social possono essere fonte informativa?
Sicuramente ne parleremo approfonditamente in convegni. tavole rotonde e incontri con guru della materia, noi semplicemente vogliamo condividere anche la notizia che abbiamo letto recentemente su un’ordinanza emessa dal Tribunale di Roma dove si definisce “legittimo il diritto di critica che si esercita nel comunicare a tutti la morosità altrui”, insomma il creditore può pubblicamente comunicare con un “semplice post” i nomi dei propri debitori e gli importi non pagati. Naturalmente i fatti devono essere veri ed espressi senza giudizi personali!

Quindi a breve leggeremo: “fonte Facebook”?

Non sappiamo se sarà proprio così ma sicuramente l’agenzia si trova a consultare sempre nuove fonti, impensabili fino a qualche anno fa e a valutare attentamente che questi rispondano ai criteri indicati nel Codice di Deontologia del Garante.
Tutto questo, secondo noi richiederà di sicuro, una nuova formazione del personale in ambito “digital” su nuovi strumenti e differenti fonti da consultare, far crescere la cultura del dato e dell’informazione e perchè no, valutare nuovi sistemi di editor e redazione.

Forse è il momento di rinnovare il proprio gestionale di Redazione per poter stare al passo con le novità ed offrire Informazioni Commerciali più complete!