Archivi tag: Pagamenti Digitali

PSD2 e Zalando: cosa succede in Italia?

Il mese di gennaio 2019 è stato proprio un mese importante, se da una parte l’Italia ha visto entrare in vigore la normativa europea sui pagamenti digitali (PSD2) dall’altra si è letto dell’incredibile annuncio dell’ecommerce fashion Zalando che ha introdotto il pagamento posticipato.

Stiamo vivendo sicuramente una evoluzione-rivoluzione che è destinata a cambiare il mercato dei pagamenti per i consumatori, il modo di fare banca con l’arrivo sul mercato di nuovi attori che faranno fornitori di “servizi di tipo bancario“, quindi cambiano le regole del gioco e solo chi metterà al centro il consumatore con le sue esigenze e le sue necessità potrà crescere e far parte di questi mercati.

Infatti la chiave di successo per essere protagonisti è la personalizzazione dei servizi offerti, le nuove opzioni di pagamento infatti devono offrire un’esperienza di acquisto fatta su misura per i bisogni di ogni cliente.

Da un lato quindi abbiamo la direttiva PSD2 che offre ai consumatori maggiori opportunità di scelta tra tutti i servizi che i vecchi e nuovi proponenti offriranno, dalle banche ai terzi operatori denominati TPP, Third Party Provider. Questo permetterà di entrare in contatti con nuovi soggetti che consentiranno di svolgere operazioni di pagamento, ma anche offrire prestiti o effettuare investimenti.

La maggiore facilità con cui sarà possibile effettuare pagamenti consentirà ai consumatori di avere numerosi benefici, in primis risparmio su commissioni e spese grazie alla concorrenza sfrenata.
Tutto si semplificherà, ad esempio sarà possibile acquistare e pagare una canzone su iTunes interfacciandosi direttamente con la propria banca, senza intermediari grazie alle applicazioni realizzate dagli  TPP che utilizzano le API per far dialogare in modo sicuro i sistemi di tutti gli attori che operano sull’intera filiera del payment.

Dall’altra, nel nostro paese il colosso Zalando, con più di 25 milioni di clienti attivi in tutta Europa, ha annunciato l’introduzione di nuovi metodi di pagamento, esattamente servizi di pagamento posticipato, un sistema già sperimentato con successo in Francia. Zalando dà la possibilità ai clienti di acquistare prima, rimandare indietro alcuni prodotti e pagare successivamente, entro due settimane, solo quello che si è scelto di tenere. Questo sistema offre al cliente un periodo più lungo per il pagamento favorendo un maggior ricorso allo shopping online.

Innovazione e attenzione alle esigenze degli utenti possono mettere in discussione le vecchie logiche e gli equilibri storici!